PROTOTIPO DI PIATTAFORMA PREVISIONALE DI ALLERTA
PER UN PRIMO SCREENING DEI RISCHI
LEGATI ALLO STRESS DA CALDO PER I LAVORATORI

Attività sperimentale ad uso dei lavoratori, datori di lavoro e degli addetti alla sicurezza e gestione lavoro nel settore occupazionale.

In considerazione delle condizioni tipiche del periodo autunno-invernale, le previsioni del rischio caldo personalizzate per i lavoratori sono attualmente sospese e riprenderanno nella
primavera 2024.

Previsioni del rischio caldo per vari profili di lavoratori

Previsioni del rischio caldo sulla base dell’ordinanza “anti-caldo” in vigore in alcune regioni italiane

Previsioni delle aree in cui è possibile il superamento della soglia di temperatura giornaliera di 35 ° C

Previsioni del rischio caldo per vari profili di lavoratori

Mappe nazionali di previsione del rischio caldo, basate sul modello meteorologico BOLAM (risoluzione a 7 km) e valide per alcuni profili di lavoratori non acclimatati al caldo, sviluppate sulla base di un indicatore utilizzato nel settore occupazionale e selezionato nell’ambito del progetto (Wet Bulb Globe Temperature, WBGT).

Le previsioni, sperimentali e automatiche (non controllate), basate su modello meteorologico, sono affette da intrinseca incertezza e possono risultare significativamente differenti dalle reali condizioni. Le previsioni vanno pertanto considerate come uno strumento di supporto alle decisioni ad integrazione degli strumenti già esistenti e dell’osservazione meteo-climatica fatta direttamente sul luogo di lavoro. Prima di consultare le previsioni leggere anche l’approfondimento.

Le mappe mostrano la previsione del rischio caldo fino a tre giorni, per quattro momenti della giornata corrispondenti alle ore 8, 12, 16 e 20.

L’INFORMAZIONE È RELATIVA A UN LAVORATORE SANO (SENZA CONDIZIONI INDIVIDUALI DI SUSCETTIBILITA’ TERMICHE), NON ACCLIMATATO AL CALDO, ESPOSTO AL SOLE O ALL’OMBRA E IMPEGNATO IN UN’ATTIVITÀ FISICA INTENSA O MODERATA ALL’APERTO.

Per attività fisica moderata si intendono attività come:

 

  • Lavoro sostenuto con mani e braccia (martellare chiodi, limare)
  • Lavoro con braccia e gambe (guida di autocarri fuori strada, trattori o macchine per costruzione)
  • Lavoro con braccia e tronco (lavoro con martello pneumatico, montaggio trattori, intonacare, movimentazione intermittente di materiale moderatamente pesante, sarchiare, zappare, raccogliere frutta o verdura)
  • Spingere o tirare carri leggeri o carriole
  • Camminare a velocità compresa tra 3,5 e 5,5 km/h
  • Posa di mattoni
  • Montaggio di veicoli

Per attività fisica intensa si intendono attività come:

 

  • Lavoro intenso con braccia e tronco; portare materiale pesante
  • Lavoro che richiede l’uso di asce o pale per spalare o scavare a ritmo intenso
  • Lavorare con martello
  • Segare, piallare o scalpellare legno duro
  • Falciatura a mano, scavo
  • Camminare ad una velocità tra 5,5 e 7,0 km/h
  • Spingere o tirare carri e carriole con carichi pesanti
  • Disporre blocchi di cemento
  • Salita ripetuta di scale a gradini o a pioli

Previsioni del rischio caldo sulla base dell’ordinanza “anti-caldo”
in vigore in alcune regioni italiane

Previsione del rischio caldo basato su alcune ordinanze regionali che, sulla base del modello meteorologico BOLAM (risoluzione 7 km), indicano il divieto dello svolgimento di lavoro nel settore agricolo tra le ore 12:30 e le ore 16:00, limitatamente ai giorni in cui il rischio caldo riferito a un lavoratore sano (senza condizioni individuali di suscettibilita’ termiche), non acclimatato al caldo, esposto al sole alle ore 12:00 e impegnato in un’attività fisica intensa, sia “ALTO”.

Le previsioni, sperimentali e automatiche (non controllate), basate su modello meteorologico, sono affette da intrinseca incertezza e possono risultare significativamente differenti dalle reali condizioni. Le previsioni vanno pertanto considerate come uno strumento di supporto alle decisioni ad integrazione degli strumenti già esistenti e dell’osservazione meteo-climatica fatta direttamente sul luogo di lavoro. Prima di consultare le previsioni leggere anche l’approfondimento.

INDICA LA LOCALITÀ SU CUI AVERE LA PREVISIONE A 5 GIORNI DEL RISCHIO CALDO PER UN LAVORATORE SANO (SENZA CONDIZIONI INDIVIDUALI DI SUSCETTIBILITA’ TERMICHE), NON ACCLIMATATO AL CALDO, ESPOSTO AL SOLE ALLE ORE 12:00 E IMPEGNATO IN UN’ATTIVITÀ FISICA INTENSA.

Previsioni delle aree in cui è possibile il superamento
della soglia di temperatura giornaliera di 35 ° C

Le previsioni, sperimentali e automatiche (non controllate), basate su modello meteorologico, sono affette da intrinseca incertezza e possono risultare significativamente differenti dalle reali condizioni. Le previsioni vanno pertanto considerate come uno strumento di supporto alle decisioni ad integrazione degli strumenti già esistenti e dell’osservazione meteo-climatica fatta direttamente sul luogo di lavoro. Prima di consultare le previsioni leggere anche l’approfondimento.

Mappe nazionali di previsione del possibile superamento della soglia di temperatura dell’aria di 35 °C basate sul modello meteorologico MOLOCH (risoluzione a 2.5 km).

i partner

Informativa Privacy